arte indaco
 
 
 

 

 
Franca Scarpellini
Io sono scintilla di luce nell´etere
Il viaggio
il mio viaggio iniziò nel dicembre del 1945 in una giornata di libeccio e forse è per questo che mi piace sentirmi circondata dal vento e dalle onde che si infrangono sugli scogli! amo il mare e mi sento un tutt’uno con esso, amo il vento e sono il vento! amo il sole e sento la sua energia in me.
ciò che ricordo del mio viaggio sono gli scontri, le avventure , le ricerche, i miei libri, i miei sogni insomma la mia curiosità nel capire e conoscere e spesso nell’andare verso quell’avventura che l’ignoto porta sempre a chi cerca di svelarlo.
dunque il mio viaggio inizia con la voglia di capire e di conoscere anche se a volte con caparbietà e distacco contrastando spesso chi mi si pone dinanzi e mi disturba la visuale.
dunque una bambina prima introversa che si immerge nell’irrealtà dei libri di favole e sogna, poi grande, catturata dalla voglia di essere diversa e cerca cerca nella diversità e nella sua introspezione ciò che la differenzia dagli altri. per questo criticata, non capita e spesso lasciata sola ad annaspare nel suo essere altro.
lessi, leggo tutto ciò che si mette a mia disposizione, filosofie, storie, persone, a volte allontanando, a volte avvicinando ma non sempre accettata e così solitaria donna vado avanti nel mio viaggio che è solo mio e di nessun altro.
lavoro con testardaggine ed affondando in esso per sopravvivere e per mia figlia , un altro viaggiatore che con me vive e affronta la vita con forte dignità.
mi è capitato spesso di non ascoltare il mio intuito che mi diceva non farlo, aspetta, cambia strada, ma non l’ho ascoltato e spesso solo perché pensavo che sacrificandomi avrei aiutato a ristabilire un contatto con la vita.
si dice che la sofferenza scava solchi profondi nella vita di un essere e nella mia ci sono parecchi di questi solchi che ho cercato di riempire con l’amore per me stessa e per la vita e chissà se li avrò riempiti tutti! io ci ho provato e ci provo tutt’ora.
passato, presente, futuro è ora: - è il qui ed ora - e così accetto che il mio ora sia più luminoso e che l’amore alberghi in quei solchi e diffonda la pace che ho nel profondo del mio cuore.
ciò che ho scritto nelle mie indagini che hanno portato ad una crescita del mio essere di luce sono considerazioni volte a consolidare la mia esperienza di luce e ciò che mi ha trasmesso in quel momento perciò potrebbero dimostrarsi incomplete ma fanno parte della mia ricerca e perciò non rinnego ciò che i miei pensieri hanno prodotto.
ora che sono giunta ad un’età che dovrebbe portare maturità mi considero ancora una adulta che deve ancora valutare e crescere e che ciò non avrà mai fine perché mi rendo conto che più so e meno so di sapere perciò avrò ancora tanto da conoscere se la vita me lo consentirà.
non ho ancora capito se amo la vita o se è la vita che ama me e mi porta con sé per sviluppare il processo di luce per questo mondo ancora oscurato dalla negligenza e dalla non conoscenza dell’umanità.

mi auguro di essere una scintilla di luce che unita ad altre riesca a far nascer quel nuovo mondo che tutti ci auspichiamo. io so di essere nel processo…. e voi?
il mio futuro dopo il mio ora e qui? in un bellissimo viaggio spaziale condividendo amore e luce con le altre anime dell’essere incontrando forse le anime con le quali ho avuto il privilegio di vivere su questa terra.
ora vi lascio al racconto del mio viaggio nel qui ed ora augurandomi di portare luce.
vi amo tutti!
con affetto franca

i pensieri positivi sono semi che genereranno luce
e produrranno effetti benefici sul percorso dell’essere ed apriranno la consapevolezza del cuore, portale dell’amore cosmico
i pensieri negativi sono semi che genereranno paura e sconforto nel mondo dell’essere
non sottovalutiamo questo aspetto e seminiamo come l’agricoltore che semina per raccogliere i frutti .
la luce nel mondo fu generata da un pensiero positivo fiat lux e fu luce.
impariamo anche noi a crearci un mondo dove regnino sogni di luce amore e pace


25 marzo 2012
Share on Tumblr


Città: Pistoia
E-mail: franca.scarpellini@libero.it
Sito internet: http://libero.it/stone45/

DEBORAH LUNA SANTARELLI
La rosa di plastica

Era quasi il tramonto, quando vidi entrare dal cancello laterale del cimitero una donna dalla figura sottile. avanzava con fare incerto, raggiunse la lapide che era stata deposta quella mattina proprio di fronte alla mia e pose le otto nuove arrivate...

LUCA PEIRANO
Passeggiando tra i mondi

In un tempo non molto lontano nell’universo sconosciuto si preparava un evento epocale, la riunione di ventidue razze extraterrestri. questo tipo di riunioni extra-planetarie avveniva soltanto inoccasione di eventi straordinari; c’era sempre...

GRAZIELLA PESCE
Grisell...

“ma come ho fatto a finire qui dentro” brontolava quel piccolo essere cercando di muoversi all’interno di quel guscio così stretto. “ero in un posto dove stavo tanto bene, ma cosa è successo poi? non ricordo, non riesco a ricordare. un...

FRANCA SCARPELLINI
Processo

O figlio dell’essere!
proclama il mio nome sulla terra, affinchè io mi possa rammentare di te nei miei cieli, così saranno consolati i miei ed i tuoi occhi.
baha’u’llah – le parole celate.

processo
la nuova...

ANNA SALVATI
Pelle di luna

Favole del terzo millennio
pelle di luna
pelle di luna amava tutto e tutti. ogni cosa, animata e non animata, ogni avvenimento, la interpenetrava e scambiava con lei sensazioni, emozioni. in simbiosi.
percepiva tutto...

ALMA DAMANINS
Il grande mago del nulla

E se tutto fosse un´illusione, una grande illusione per portarci avanti. alla fin fine, lo dicono loro, c´è il nulla, il nulla che racchuide tutto : tutte le possibilità, tutte le illusioni, forse come uno capello, grande, grande tale quale...

PAOLA TASSINARI
Ravenna in blu

Oggi le scuole organizzano gite e portano gli scolari, già dalle elementari in visita a san vitale e a galla placidia, ai miei tempi no, così poteva capitare di aver visto le bellezze delle altre città e di non conoscere per niente le meraviglie della...

FRANCA SCARPELLINI
La tragedia

“occorre uscire dalla tragedia che ci vincola nella materia
mentre il qui ed ora conduce al cambiamento”

ogni vit aporta la sua tragedia che comprende il suo vissuto ed il suo vivere.
la tragedia fa parte della vita...

CHIARA MANGANELLI
Caduta del sogno infantile

Tra i ricordi del giorno e le attese della notte, mentre il sole ammainava la sua vela violacea e iridescente, una giovane donna stava distesa sulla battigia percossa e picchiata dall´ira giocosa del mare. ma il furore delle onde si faceva via via più...

ROBERTO ZACCARELLI
Le disavventure di giunass bartass...

Le disavventure di giunass bartass e della figlia slimbercia

GIUSI CANTAGALLI
La stella solitaria

Il fuoco scintillava in mezzo alla valle nella notte oscura e silenziosa,illuminata da due stelle solitarie che danzavano splendenti attorno alla luna piena vibrante di mistero e magia.
le stelle sprigionavano una luce purissima che si espandeva...

FILOMENA MASSIDDA
Zelda la formica

Sul binario ….stretto stretto…
correva a tutta velocità….
il treno “dieciedieci”.
nella stazione di pescofiorito c’erano tante locomotive.
erano lente ma così lente, proprio come lumache.
lumache bavose,...

FRANCA SCARPELLINI
C´era una volta

Un giorno, nel tempo che è, fu indetta una riunione, e vi fu apprensione in tutto il creato per ciò che avrebbero udito, questa riunione ebbe molta risonanza nel consiglio cosmico dove stava per essere comunicata una decisione presa dal grande essere...

ALMA DAMANINS
Gocciolina

Una goccia d´acqua persa su una foglia d´alloro...dove sono andate le altre goccioline che, come lei, sono cadute da quella nuvola ? ognuna aveva un compita da fare, chi nutrire questo filo d´erba, chi dissetare quello petti rosso, chi...

FRANCA SCARPELLINI
...

Il viaggio
il mio viaggio iniziò nel dicembre del 1945 in una giornata di libeccio e forse è per questo che mi piace sentirmi circondata dal vento e dalle onde che si infrangono sugli scogli! amo il mare e mi sento un tutt’uno con esso, amo...

BARBARA ZILETTI
Verdulandia

Chi l´ha detto che la fantasia non esiste più?

BARBARA ZILETTI
La piccola lisa

Scritto sotto forma di fiaba, ha un contenuto spirituale profondo.
e stato distribuito anche in alcune scuole della provincia di brescia.
molto apprezzato dai ragazzi per la semplicitaà del linguaggio e molto utile anche agli adulti che...

FRANCA SCARPELLINI
...

Favole e sogni animare la fantasia


animare la fantasia con le favole ed i sogni è un volo oltre la realtà dove fate, principi, streghe, compiono magie e trasformazioni che si realizzano annullando sofferenza e limiti umani.

FRANCA SCARPELLINI
L´ho fatto per te!

Questo lo faccio per …te!

e’ una frase che diciamo spesso in tutti gli ambiti dalla politica alla sfera privata.
c‘era una volta una santa donna che diceva spesso: questo l’ho fatto per te…. raccontando fatti di privazioni...